Valentina Pangrazi

Classe 2001. Non ha ancora tredici anni Valentina Pangrazi, la giovane atleta del Circolo Scherma Terni (con un nome che suggerisce immediatamente un’associazione benaugurante), alla sua seconda stagione schermistica, specialità spada. Per lei parlano i risultati.

La prima stagione (2012/2013) era stata segnata da un 19° posto (su 128 partecipanti) alla gara nazionale del Gran Premio Giovanissimi di Riccione: un piazzamento straordinario, per una ragazza che aveva iniziato solo da pochi mesi una disciplina sportiva che richiede coordinamento, concentrazione, preparazione tecnica, atletica e strategia non indifferenti.

Quest’anno, sabato scorso, si è piazzata 6° (categoria ragazze) al ‘ Torneo Internazionale Mangiarotti’ di Bolzano, riservato alle categorie: giovanissimi/e, ragazzi/e, allievi/e; torneo che ha visto la partecipazione di altre due brave allieve del Circolo: Giorgia Scalondro (categoria ragazze, anche lei alla seconda stagione) e Lucrezia Gentili (categoria allieve).

E’ stupita del fatto che tutti al Circolo le facciano i complimenti per il risultato. Per lei, la partecipazione al ‘Torneo Internazionale Mangiarotti’ , è stata principalmente “un’esperienza straordinaria” e le brillano gli occhi mentre racconta del clima internazionale e dell’emozione di trovarsi in pedana con ragazze che parlavano tante lingue diverse. E’ lunedi quando la incontriamo sudata sotto la maschera, al Circolo, ad allenarsi come tutti gli altri giorni, con costanza, come fa da quando ha iniziato questo sport: la conferma per tutti, anche per i più grandi, che non è solo la stoffa a fare il campione. “A segnare la differenza è, soprattutto, un mix complesso, fatto di passione, determinazione e costanza negli allenamenti”, sottolineano qui al Circolo Scherma Terni, a cominciare dal suo maestro, Anile, che aggiunge “ la gara è solo un punto di arrivo (e di nuova partenza) di un percorso ben più articolato, che si svolge durante tutta la stagione, allenamento dopo allenamento, lezione dopo lezione, ogni volta con la voglia di ricominciare, di imparare, di andare avanti”.